giovedì 3 agosto 2017

Preso al volo

Ieri ero a Venezia, una toccata e fuga ,arrivarci con il treno è semplicissimo  e anche se la giornata era veramente calda  sono stata bene. Ho pranzato con una mia  collega  che da un paio d'anni si è trasferita con il moroso e ha messo su famiglia. Un pomeriggio bellissimo , ho lasciato a casa i pensieri e i crucci  che ho sempre .
Vedi che poi ,se vai con le persone giuste ,succede che entri in un negozio  semi nascosto, quasi buio con un'atmosfera retrò,   e lontano agli occhi di turisti accaldati ; e vedi  su un vecchio manichino un completino davvero carino, semplice e che di sicuro addosso a te sta benissimo. Io che non sopporto i pizzi di vario genere  l'ho preso : un  top tipo lingerie  in un  tessuto fluido che scende   morbido ad accarezzare i fianchi color crema con  dei piccoli inserti di pizzo  , sopra ad un morbito pantalone in cotone . beh, mi sta davvero bene e con i sandali  nuovi che ho preso in saldo la settimana  scorsa un tantino alti per i miei gusti   , sono proprio bella .
ecco,
oltre alla meraviglia   di  palazzi tra scorci di calli e ponti ,ovvio

2 commenti:

  1. Il vecchietto6 agosto 2017 14:30

    Amo molto Venezia...
    Hai fatto bene (lo farei volentieri anche io, se potessi)

    RispondiElimina
  2. sono momenti dove nulla esiste più, dove la mente e la mia anima hanno bisogno di svuotarsi e di ricaricarsi. In questo caso Venezia era il primo treno ,fantastica come sempre:)

    RispondiElimina