giovedì 31 agosto 2017

Il bello delle donne

Lisa oggi  è partita..ed io sono triste da morire

mi ha fatto il più bel regalo che potessi avere mi ha scritto una lettera meravigliosa   e l'ha messa sotto il cuscino  ..non un messaggio non una mail ..una lettera. da toccare annusare e rileggere quando la nostalgia in questi primi tempi si farà sentire .Ho ancora addosso il nostro interminabile ultimo abbraccio e le nostre lacrime d'amore.

..poi guado l'uomo che ho difronte ,i suoi occhi assenti e la sua mente altrove e capisco che Lisa aveva ragione quando mi ha scritto una cosa ,perché lei ha capito e mi esorta a cavalcare quell'onda ed essere felice.
si..ho davvero una figlia fantastica.e ome ultimo regalo le ho messo in valigia un  portaspazzolino preso al volo stamattina finchè lei  sceglieva  un libro. ha la facciotta buffa di un gatto maliardo quel portaspazzolino con le ventose  e quando l'ha visto abbiamo riso come matte  guardandoci negli occhi.
Diomiocomesonostatabene

Foto personale

mercoledì 30 agosto 2017

Ancora lei

Anche domenica sono stata ospite a pranzo dalla  burrosa.  Chi è? credo che sia l'unica brasiliana dalle mie parti che di brasiliano non ha un bel niente.  è chiara di pelle ( ma qui si sa che non tutti sono scuri di pelle) color pesca, due occhioni dolci e dei bei capelli fluenti biondi.
ha sempre le scollature al punto giusto tutte ben appese , è gentile  carina con tutti educata salvo quando beve un pò più del solito e sciorina un vocabolario da scaricatore di porto..
Però, non riesco ad odiarla , perchè quando ci vediamo lei mi conquista ,è amorevole ed io mi sento una cacchina perchè penso sempre delle cose cattive su di lei. E come ogni volta porcapuzzola lei cucina da dio e  ci prepara uno dei suoi dolci..ed io che sono figlia e sorella di chef non mi riesce nemmeno la torta strappa e versa della Cameo.
La Burrosa ai fornelli
lei è la compagna di mio cognato ,un ragazzone alto e grosso ex hiocatore di rugby , . bene, questa qui io la chiamo l'ape regina. perché  ha capito come ci si deve muovere ..si fa versare il vino, le spostano la sedia e la riveriscono..ha una casa bellissima perchè i suoi due precedenti mariti le hanno lasciato dei soldi per crescere il figlio di primo letto che lei ha avuto quasi da bambina e che è un insulso  scansafatiche di quelli..eh si, lo ammetto : SONO GELOSA||
Ogni volta che vado da lei le dedico un post qui prima incazzoso poi ..gentile--però non è giusto, non deve nemmeno caricare la lavastoviglie perchè lo fanno i suoi uomini di casa...

il suo dolce
..e poi domani Lisa parte...


martedì 29 agosto 2017

Inizia il nuvo anno per me

In posa rilassata
Con il primo di settembre  inizia il mio anno, con progetti riconferme e tanti cambiamenti anche in positivo.  Credevo di aver chiuso la parentesi con l'Accademia invece ho ri - confermato la mia disponibilità per delle colllaborazioni interessanti (staremo a vedere) ; e continuano i corsi in palestra di ginnastica dolce posturale a delle simpatiche signore che sono con me dallo scorso anno ;  lavorare con loro è tutto un programma e la mia lezione delle nove è come un salottino da the, queste qui fanno tutto all'infuori di sudare ,cosa che  non mi dispiace perchè  per me è quasi  un passatempo ,e loro, agghindate e profumate mi adorano perchè dicono che non sono come l'insegnate di prima che le riprendeva di continuo , e, anche se  fanno i capricci  qualche volta cedo..

e poi il mio lavoro al ristorante..è quello che più mi piace perchè ogni giorno arrivano personaggi che si animano prendono vita quasi come una storia scritta che si snoda in una trama di un libro.. e che raccontano una vita.. e poi anche i clienti fissi, quelli che per un'ora hanno bisogno di sentirsi in famiglia .
Anche gli stronzi ci sono, non manca nulla ,no no

lunedì 28 agosto 2017

e se ne vogliono andare

Giovedì  partirà ed io sono triste da morire. Giuro faccio il possibile per dare a vedere  ma appena mi ritrovo sola con i miei pensieri piango. Perchè non è facile lasciar andare  una figlia quando sai che sarà per sempre. Era con me in sala prove  che aveva quasi due mesi  ,le davo il seno sulla poltrocina  del backstage , insieme abbiamo condiviso emozioni  così grandi che non si possono descrivere. Nel frattempo l'ho vista crescere artisticamente e  l'ho messa su quel volo un paio di anni fa: destinazione L'istitudo d'arte e della cultura e del teatro di Barcellona  ..era felice con una valigia colma di sogni, ma poi qualcosa si è spezzato e lei è tornata . Sono stati due anni anni difficili  per tutti noi  e lei si è allontanata. Ma io no, sono sempre stata lì  e lei adesso ha scelto di cavalcare quell'onda che io anni fa non ebbi il coraggio di fare  . Sono fiera di lei, è forte determinata ma so che è impaurita, ha paura di fallire di non essere all'altezza.. stasera le ho ribadito tutto il mio sostegno e che ci sarò sempre per lei.sono riuscita a strapparle un invito a pranzo per Giovedì prima della partenza..ci saluteremo così perchè so che non riuscirò a farlo in una sala di attesa, piangerei e lei andrà via  triste  e non voglio. Suo padre ed Elia l'accompagneranno .
Io ho paura dell'aereo..e lei va a quasi quattro ore di volo..come farò se mi verrà la voglia improvvisa di andare da lei^ e poi non giudo  tante ore  da quella volta che tornando da Monaco  un colpo di sonno   quasi mi uccideva in autostrada... e se lei si sentirà poco bene? Lo so, sono una lagna.. mi dicono che dovrei essere felice  per lei ..ma dentro di me sto malissimo e non posso nemmeno parlarne con il padre perchè non capisce un ficosecco

foto personale

domenica 27 agosto 2017

Il bello delle donne

Credo di non essere mai stata così satura di emozioni, di parole sparse, di pezzi che tornano e che non tornano.

E se mi guardo allo specchio vedo un viso  vissuto ,con gli stessi occhi azzurro grigi di quando avevo un mucchio di sogni. Li ho anche adesso in verità..e poi  è bello  vedere la donna che con malizia davanti lo specchio sposta  il pezzo davanti della maglietta e da una sbirciatina, che   sposta i capelli da un lato all'altro creando una magia in quegli occhi senza trucco e assonnati..e

ed  é sempre in quello specchio  che quegli occhi sorridono al pensiero di quanto è stato bello stamattina  in camerino , e quel commesso che gentilmente aspettava fuori e sempre lui mi ha fatto un complimento inaspettato ma graditissimo.

E lei in quel momento ha sorriso al pensiero se fuori al posto di quel giovane ci fosse stato lui ad aspettare

venerdì 25 agosto 2017

Una sera in riva al Lago

Foto mia " Bardolino"
Era da molto che non ci andavo...lì ho passato un anno meraviglioso  ,uno dei miei venti, in compagnia di Patrizia, la mia anima gemella volata in cielo un mattino presto di Giugno.  In quel periodo erano lontani i pensieri brutti, quelli incerti ingarbugliati. Si viveva di sogni speranze e certezze .
.diomioche nostalgia...

Ed è bastata una sera ,  per ricordare quanto si può essere felici anche solo ascoltando il rumore delle onde che si infrangono dolcemente sugli scogli...con quel cielo limpido e quel profumo ,
Mi son trovata così, all'improvviso, a pensare come sarebbe stato con te  vicino ... una passeggiata al calar del sole mano nella mano  ,  il viso appoggiato sulla spalla e tu che mi abbracci da dietro con una dolcezza infinita  e la voglia di fermarsi per un bacio..
che dico uno, due tre...


Foto mia


mancavi solo  tu, il mio principe azzurro..
eh lo so che sei in viaggio io infatti sono qui che ti aspetto,





e poi...non è lo stesso cielo e non è lo stesso lago senza di te

video



mercoledì 23 agosto 2017

Cose così


Foto mia
Oggi sto così, non gira e mi sono alzata con la luna storta.  E poi mi viene anche da piangere. Non è perché ho il ciclo e sono vulnerabile come direbbe qualcuno  che poi non sopporto  questo collegamento   maschilista. No, oggi sto così perché sto lavorando per una cosa e vorrei che fosse già tutto fatto. Oggi vorrei quell'abbraccio quel viaggio  e vorrei soprattutto quella cosa lì
E sono solo le sette e mezza di mattina

martedì 22 agosto 2017

Il bello delle donne

E poi succede come stamattina ,dovee ti sei preparata mentalmenete a sistemare casa e non ne hai nessuna voglia perchè gli ultimi giorni rimasti di ferie   sono agli sgoccioli;  ti metti comoda,  togli gli impicci addosso ed eccola, LEI . repentina come il solito : "ciao hai da fare?" nemmeno il tempo di risponderle che lei  aggiunge "" sono lì tra una decina di minuti ti offro l'aperitivo" . E chiude la comunicazione. ci penso giusto quel nanosecondo  per cambiare idea,  guardo  gli arnesi delle pulizie e in 15  minuti doccia e  completino leggero addosso eccomi pronta  , seduta in quel suo macchinone  nel quale faccio fatica a salire quanto è alto.
  Lei è la Betta,  il mio uomo , beh è la mia amica del cuore, quella che  mi mette sempre in riga quando rischio di uscire dai gangheri e sogno troppo. Lei è quella che mi sistema il lavandino , che accorre se rimango a piedi con la macchina  ed è sempre quella che adora le borse di  Braccialini e ogni anno  ne prende una gigantesca che pesa un casino e dentro c'ha tutto, organizzato che basta che infili la mano e senza guardare estrae quello che le serve. A differenza mia  che con le borse ho un cattivo rapporto. faccio del mio meglio le organizzo come lei ma non trovo mai un ficosecco ; borse le mie un pò capienti ,a mò di mutande di Eta Beta come direbbe Alex..ma questa è piccolina ,contenuta,   e così oggi ho speso un patrimonio .  piango solo al pensiero   di cosa avrei fatto con quei 248 euro.. invece sono tornata con la borsa nuova e anche il portafoglio con tanto di garanzia..
porcapuzzola .

però, chi se ne frega..ci vogliono anche queste botte di vita ,dove fai senza pensare e ti gratifichi-Ecco , per oggi sono a posto

foto mia

lunedì 21 agosto 2017

Gli inviti superflui


Inverno
Vorrei che tu venissi da me una sera d'inverno e, stretti insieme dietro i vetri, guardando la solitudine delle strade buie e gelate, ricordassimo gli inverni delle favole, dove si visse insieme senza saperlo. Per gli stessi sentieri fatati passammo infatti tu ed io, con passi timidi, insieme andammo attraverso le foreste piene di lupi, e i medesimi genii ci spiavano dai ciuffi di muschio sospesi alle torri, tra svolazzare di corvi. Insieme, senza saperlo, di là forse guardammo entrambi verso la vita misteriosa, che ci aspettava. Ivi palpitarono in noi, per la prima volta pazzi e teneri desideri. "Ti ricordi?" ci diremo l'un l'altro, stringendoci dolcemente, nella calda stanza, e tu mi sorriderai fiduciosa mentre fuori daran tetro suono le lamiere scosse dal vento. Ma tu - ora mi ricordo - non conosci le favole antiche dei re senza nome, degli orchi e dei giardini stregati. Mai passasti, rapita, sotto gli alberi magici che parlano con voce umana, né battesti mai alla porta del castello deserto, né camminasti nella notte verso il lume lontano lontano, né ti addormentasti sotto le stelle d'Oriente, cullata da piroga sacra. Dietro i vetri, nella sera d'inverno, probabilmente noi rimarremo muti, io perdendomi nelle favole morte, tu in altre cure a me ignote. Io chiederei "Ti ricordi?", ma tu non ricorderesti.

Dino Buzzati



domenica 20 agosto 2017

A te

paul cooper
ricordo quell'alba favolosa ,di un rosso meraviglioso, erano le sei ed io ero quasi arrivata all'aeroporto  e tu già eri andato via. Una telefonata presa al volo  ed eccoci qui, io e la mamma  da te. Che il giorno dopodovevi essere
già nel tuo nuovo locale, l'ennesimo,  in attesa dell'inaugurazione , del quale  io non lo sapevo ma  a me ne sarei dovuta occupare ,io che non capivo un tubo di conti banche  fornitori  tasse  personale  riunioni fatture e cose così. Invece ho dovuto imparare in fretta, ma quello che mi è costato di più quel bellissimo mattino d'agosto  è stato aprire quella porta e rimanere un passo indietro  con la mamma che diceva: "entra. .sembra che dorma." cazzo dici mamma!! non vedi che è strano che il papà stia così? immobile e con il lenzuolo che gli copre le mani ...beh, mi sono fatta coraggio anche perché lei  aveva bisogno di me e mi sono avvicinata. Conoscendoti e sapendo che sei un burlone dissacratore  ti dicevo :" dai papà..smettila di scherzare ,svegliati, non mi piace questa cosa.".ma tu non ti sei più svegliato da quel mattino e sei andato via come una foglia al vento..in silenzio e senza disturbare. Mi manchi ancora tanto sai?  perché ho paura di scordare il tono della tua voce e dimenticare il tuo viso. Il telefono della mamma che ha ancora il tuo numero ogni volta  che  mi squilla  leggo  " papàmamma". Si perché non c'è cosa peggiore che non pronunciare  più la parola papà...
Al tuo funerale  era impossibile piangere e fare tutto  perché c'era tantissima gente che mi baciava che io nemmeno conoscevo . Mi ha sconvolto piacevolmente vedere le lacrime dei tuoi ragazzi stagisti tutti più giovani di me  ,che mi sembrava di essere vecchia decrepita. .

Ecco vedi..

ogni anno puntualmente io ti scrivo qui, così..ma  stavolta ho lasciato passare un giorno per vedere se riuscivo a fare senza di te ma impossibile. E domani mi toccherà  venire in quel luogo triste e brutto pieno di sassolini e con quel profumo nauseante di fiori recisi ...

Mi consola il fatto che sei  in compagnia lassù: con la nonna (uhh che ridere ,manco la sopportavi ) e con la mia amica Patty.. magari  stai cucinando  per loro nel ristorante paradiso

Tvb
Nicoletta

venerdì 18 agosto 2017

Incontri

Foto personale
Passo da qui quasi ogni giorno , e lui c'è sempre. Quella panchina è il suo letto e i giardini accanto la sua casa,   subito dietro la siepe ha davvero tutto: I giornali , l'acqua, coperte e tutto l'occorrente per una vita dignitosa, fatta di  sguardi  curiosi e fieri senza mai chiede nulla a nessuno e di quegli occhi azzurro cielo velati di un pizzico di malinconia che  ti penetrano  a fondo se ti fermi ad osservarli. Parla una lingua che non riesco ad identificare , e ogni volta che passo da lì e lo saluto mi risponde  in una maniera che mi verrebbe da chiedergli come sta, di dov'è se ha famiglia. .un passato.se ha bisogno di qualcosa

mi chiedo se non sia più felice lui  di quanti  gli  passano intorno senza nemmeno guardarlo o al contrario schifandolo

mercoledì 16 agosto 2017

Donne sull'orlo di una crisi di nervi

Questo è il giorno dopo ferragosto. Inutile dire che   mi sono tolta un peso; si perché io odio Agosto  e il ferragosto .  L'anno per me  inizia a Settembre  e anche il clima   lo adoro.. Stamattina  sveglia presto , in banca per delle cosette  e poi al super. Diosanto non c'è di meglio per me che perdermi nelle corsie.  Ci sto un paio di orette, prendere in mano l'articolo,  leggere l' etichetta  e  il più delle volte riporlo al suo posto ..ecco, tutto questo non ha prezzo.  Rdo quando ci penso perché  nessuno mi vuole accompagnare per questo motivo  , io sono così, ho bisogno dei mie tempi. vedi che poi ,
foto mia
all'uscita  incrocio Elisa, la mamma di una mia allieva  ,stilista , e amica ..non ci sentivamo da un po'  e complice i nostri carrelli pieni  ci siamo fermate  all'angolino bar dell'ingresso e ci siamo ascoltate. Lei è più coraggiosa, la decisione sofferta l'ha presa  e sta malissimo. Così come sto io adesso .  Ogni giorno  ho sempre di più la consapevolezza che non puoi vivere accanto ad una persona solo perché  ti unisce  un passato e dei figli.   Io non ce la faccio proprio più ma basta e poi basta. Anche adesso,
avrei voglia di quella cosa lì.  E siccome non la nomino mai qui  per paura di urtare chi mi vuole bene ..ebbene la dico. Cazzarola avrei voglia di essere presa  e sbattuta al muro con due mani che prepotentemente ti alzano il vestito sui fianchi e ti fa sua. Così, senza un preliminare , solo per sentire il piacere puro e quell'andrenalina  che ti sale al cervello. Altro che farfallne nello stomaco

e oggi è solo il giorno dopo  ,di un ferragosto passato in una piscina di lusso in mezzo a gente  che  proprio non mi piace per niente, lontana anni luce da me . Io sono quella  delle passeggiate dei pavoni sul tetto , dei ricci che ti attraversano la strada e se non stai attenta li spiaccichi. Sono quella del vivi leggero, dello scrollarsi addosso i momenti difficili. E sono anche quella che  fa l'amore sotto un albero all'ombra  in un posticino  vicino alla riva del lago e sono quella scema romantica che crede ancora nel principe azzurro
 Juliet

lunedì 14 agosto 2017

Solo a me può succedere ,ma che bello

Il giorno prima di Ferragosto , per me è un giorno come un'altro solo più tranquillo. Sveglia alle sette , colazione e poi allo studio medico sperando che non sia chiuso perchè a causa di quel problemino  di noi donnine ho bisogno di una fialetta  che mi faccia passare l'intensità di un ciclo mestruale che da una settimanai   sta dando il meglio di sè.
Arrivo, parcheggio la bici  con il luchettone perchè qui ultimamente  capita che  ti sparisca da sotto il naso. Guardo e..miracolo! lo studio è aperto , vabbè  c'è un sostituto ma che mi frega  mi  serve solo la prescrizione perchè in  farmacia non me lo danno senza.
 Solo che  leggo il nome del  medico ..Papovic si, più o meno così forse c'era una kappa di mezzo, fatto sta che sono indecisa, sembra il nome di un personaggio delle favole. L'infermiera vista  la mia titubanza si affretta a dirmi che è bravo, è una guardia medica ed è qui da dieci anni.
massì.. andiamo.
Ecco,
avete presente il medico ginecologo interpretato da Robin Williams in una sala parto di nazionalità uguale che maldestro doveva far nascere due bambini nello stesso momento? Ecco. spiaccicato:) piccolo grassetto con gli occhialini e simpaticissimo. Giuro mi ha conquistato subito. Però , mi ha spaventato un pò perchè mi ha raccomandato di diminuire la dose del farmaco perchè può causare degli effetti indesiderati.

.....Eh no, a me dice così? io che non prendo nemmeno la pillola per il mal di testa e che a fatica prendo la soluzione iniettabile per bocca perchè con le  pillolone nemmeno ci provo. "  Allora smetto di prenderlo!! " gli dico..ma lui  , leggendo la mia anamnesi sul pc mi tranquillizza dicendo  che non sono a rischio di trombosi e cose così.

...diomiosantissimomanon stazittoquesto?  poi sono uscita con la richiesta di un prelievo di emocromo per vedere se ho perso ferro e l'emoglobina ..uffa porcamiseria..

Che bello scrivere  mentre cucin,  mi rilassa perchè non lo faccio mai. Mi piace aprire il frigo, raccogliere le cose dimenticate ,assemblarle e ricavarne  delle cose nuove. Ed ecco una  bellissima ,buonissima insalata di cereali e riso rosso con verdure miste capperi olive nere tostate e del pesce e un pizzico di peperoncino,ovvio

Insalata di cerali e riso rosso alle verdure e pesce
..ricettina mia..

Buon ferragosto, io sarò al lago  dalla Faby  nella sua mega villona e con tanta bella gente simpatica e lontana dal mio quotidiano

domenica 13 agosto 2017

Quello che gli uomini non dicono

Foto personale


(...) adesso però vorrei che tu mi preparassi il caffè, qui  in casa mia come se fosse casa tua, casa nostra . Puoi indossare la mia camicia se vuoi

 A.  Shrek

venerdì 11 agosto 2017

Quello che le donne non dicono

Stiamo aspettando la pioggia , qui in città  ha fatto solo una capatina veloce ma al lago ha combinato un disastro pazzesco..è questo che mi piace, non  il lato tragico ma il modo , in un attimo tutto cambia, il cielo diventa un teatro che si anima  e , su il sipario che  si inizia ..e così è la storia della mia  ,anche adesso ,dovrei essere in viaggio seduta accanto a qualcuno invece sono sempre qui ad ammirare ipotetici cieli azzurri  con tutte quelle nuvole dispettose. Ho anche  un mal di pancia tremendo oggi ,il ciclo  è anomalo e il mio medico dice che sarebbe anche ora  che acettassi il passaggio critico di ogni donna  che nel mio caso ritarda moltissimo.. ma che ne sa lui  di queste cose, di cosa si possa sentire una come me? ho  una strategia, che fino adesso ha funzionato , non sono mai ferma, attività fisica, cura della pelle, cibi sani e uno stile di vita  salutare. Ma non faccio l'amore da un pò, e questo  mi fa sentire triste da morire. Lasciamo stare le farfalline di cui tutti parlano, ma  quei brividi  che ti salgono dai piedi  e ti prendono la testa..dove chiudi gli occhi e ti lasci andare ,lasci fuori tutto e tutti  .Solo tu e lui. con baci carezze e tutte quelle cose che ci stanno intorno..
e sentirmi così come adesso   non mi aiuta .E poi  ultimamente  mi sono sbagliata un pochettino e ho conosciuto uomini non adatti a me o io non a loro. Mi si dice che bisogna vivere "il qui e ora" prima che ti scivoli la vita tra le dita.

Quanto tempo ancora dovro metterci a capirlo?
Intanto  sono qui e fotografo le nuvole. ne ho un archivio colmo in tutte le pose..
diochetristezza.

Adesso esco e mi compro qualcosa che mi ricordi che sono  seducente e donna ,è pur sempre una pillola che agisce in fretta .

martedì 8 agosto 2017

Pensiero al volo in un pomeriggio di calma apparente


foto personale
Se c'è una cosa che mi da veramente fastidio e che non sopporto è : avere la certezza che i miei dubbi su una certa cosa non erano vani. Dovrei essere vaccinata in proposito,  ma so di non essere la sola  a ,come si dice qui  da noi in Padania:

" la se lè fà e la sè le dise"

meglio rivolgere la mia attenzione in qualcosa di più completo,
realizzabile
...come quell'onda sopra

Buone vacanze

Juliet

Juliet

In questo momento mi sento come se ci fosse  l'ultima onda dell'oceano e hai pochi istanti per decidere se sfruttarla  e  ti chiedi se ne avrai altre di occasioni.. allora decidi di accantonare la paura e up, ti butti . Il mio grande amico Marcus un giorno in vacanza  ,seduto accanto a me  ad ammirare un tramonto su un mare  meraviglioso mi disse : "Look forward, are you ready to shine ?" Allora ne avevo tanta di paura e accantonai i miei sogni. E adesso eccomi qui con questi pensieri aggrovigliati  che non mi lasciano un istante  da qualche giorno perchè ora sarei anche pronta a sfruttarla quell'ultima onda, perchè
 voglio rimanere senza fiato, tornare a casa la sera e non riuscire ad addormentarmi dall'emozione. Sono pronta per ricominciare  .. allontanarsi ci permette di toglierci tutte le etichette e le proiezioni degli altri,è vero , e cosa rimane poi? Ho bisogno di chiedermi spesso : cosa mi piace fare? Fa paura, ma può fare davvero così paura un mare  seduta su una spiaggia a guardare le stelle con il solo rumore delle onde?


lunedì 7 agosto 2017

Respirando giusto quel pizzico

è un'ora insolita  per me questa , scrivo pensieri al volo in totale rilassamento ,si perchè  sono in vacanza da tutto e tutti. Da oggi e per tre settimane vado dove mi porta la voglia e la leggerezza, sarò tutta per me, anche  perchè , questo che è passato è stato un periodo difficilissimo,  sia fisicamente che psicologicamente e non credevo di riuscire a farcela, e  Invece porca puzzola è andata  e con Settembre per me inizierà tutto un mondo nuovo e vediamo che succederà. Intanto mi godo questi 30 gradi asciutti e quest'aria che mi scivola dappertutto , un premio per questi giorni passati con la pressione al minimo e le forze assenti. Oggi si sta davvero bene ; fino a ieri qualsiasi cosa toccavi in casa mia era calda : il bicchiere nella credenza, il pavimento, la sedia ...e perfino quella cosa in bagno  dove ti siedi all'occorrenza. Oggi è tutto più fresco e i cibi hanno un altro sapore.E poi stanotte sono riuscita a dormire benissimo senza desiderare  il freddo inverno  Durerà? speriamo !

e adesso mi butto sul divano e non faccio niente, per oggi la tecnologia farà a meno di me perchè tra un'oretta  ho la mia biciclettina che mi aspetta , e con lei un giretto  in campagna ,e poi su un prato verde in compagnia di un buon libro,  un pò di frutta all'ombra di un  grande albero 

foto personale


....Il trentuno Agosto un volo in partenza da Bergamo, destinazione  Porto, la città dove accoglierà un pezzo del mio cuore e lì...vedremo . Ma aspetto a parlarne perchè  la cosa si sta definendo e non so bene  cosa succederà. 







intanto i posti meravigliosi sono impressi in questi scatti presi al volo in una giornata di fine Luglio ..

Foto personali


(...) e di tutta questa vita
Io non butterei via niente
Solo una mi completa fra milioni di persone
Ogni cuore ha le sue pieghe
Ogni volto ha le sue rughe
Non hai fatto mai promesse ma le hai mantenute tutte

H.Meta

giovedì 3 agosto 2017

Preso al volo

Ieri ero a Venezia, una toccata e fuga ,arrivarci con il treno è semplicissimo  e anche se la giornata era veramente calda  sono stata bene. Ho pranzato con una mia  collega  che da un paio d'anni si è trasferita con il moroso e ha messo su famiglia. Un pomeriggio bellissimo , ho lasciato a casa i pensieri e i crucci  che ho sempre .
Vedi che poi ,se vai con le persone giuste ,succede che entri in un negozio  semi nascosto, quasi buio con un'atmosfera retrò,   e lontano agli occhi di turisti accaldati ; e vedi  su un vecchio manichino un completino davvero carino, semplice e che di sicuro addosso a te sta benissimo. Io che non sopporto i pizzi di vario genere  l'ho preso : un  top tipo lingerie  in un  tessuto fluido che scende   morbido ad accarezzare i fianchi color crema con  dei piccoli inserti di pizzo  , sopra ad un morbito pantalone in cotone . beh, mi sta davvero bene e con i sandali  nuovi che ho preso in saldo la settimana  scorsa un tantino alti per i miei gusti   , sono proprio bella .
ecco,
oltre alla meraviglia   di  palazzi tra scorci di calli e ponti ,ovvio

mercoledì 2 agosto 2017

Le cose che ho messo da parte

Scrivere di notte mi piace, i pensieri sono fluidi,senza filtri e poi domani mi sono presa una giornata tutta per me, ho deciso  di prendere un'altro treno a caso , come faccio ogni tanto e di lasciarmi guidare dal caso e dall'istinto.E poi oggi ho avuto la conferma che il mio progetto  partirà ad Ottobre e avremo i finanziamenti di enti locali e privati che credono in questa meravigliosa iniziativa :aiutare  bambini che ne hanno bisogno con l'arte del teatro e della danza , che poi qualcosina abbiamo già messo in cantiere quest'anno ed è andata benissimo.

Foto mia
Oggi poi  il caldo e l'afa non hanno  dato tregua e solo adesso che sono qui sul terrazzino sto davvero bene e non riesco a decidermi  ; l letto  mi avrà non prima di  una mezzoretta, deciso.
Avrei anche altri pensieri in testa , meglio però non tradurli adesso , sono riflessioni personali  e un pò sofferte,hanno a che fare con qualcosa tipo "libera di esprimere le emozioni più intense di qualsiasi natura, e sopratutto libera di essere me stessa

che bello qui , con questo silenzio  e la  la micia che russa accanto
... la cosa mi preoccupa ..
sarà normale?