sabato 29 luglio 2017

A proposito di sogni


Foto mia
Ieri era la giornata dei sogni, sono quei momenti dove  fai le tue cose ma vivi sospesa su una nuvoletta. E le fai bene  perchè dentro  hai pensieri che  sono in sintonia con te, e ogni cosa anche la più banale assume un significato particolare.
Ieri ho sognato realmente.
È un periodo strano, uno di quelli che faticano a decollare e l'ho detto alla Betta stamattina bevendo il caffè e lei mi ha risposto che devo prendere degli integratori e del magnesio e tutto passa. Lei, così razionale ,così diretta, è la parte maschile che non ho e l'adoro. Potrebbe essere il mio uomo ideale (scherzo). i  periodi sono di chi li vive,e poco Interessa a qualcuno  e spesso mi succede di averne di fermi come questo che sto vivendo ed allora mi affido ai sogni. Una lama a doppio taglio perchè da una parte ti fanno stare bene e dall'altra ti illudono .
Un Pò mi piace scrivere qui lo ammetto,
parlo di quello che sento di quello che gli altri mi trasmettono e lo faccio  in maniera pratica e ingarbugliata
Credo sia la pratica che ci salva in certi momenti ,non i sogni. Una mano tesa, un sorriso, un abbraccio, un gesto affettuoso, un po’ di compagnia gratuita, senza pretendere nulla in cambio, senza essere stati necessariamente bravi.
 Ho una persona nel cuore che in questo momento  ha iniziato il suo sogno,è in viaggio e non so se tornerà ma continua a scrivermi, mi manda delle foto meravigliose con delle nuvole  da prendere tra le dita e soffiarci sopra per liberarle in un cielo .
E così è successo,
 ieri sera  mi sono permessa di sognare di nuovo,  volevo dar voce  ai miei sentimenti ,volevo dire delle cose importanti  , ero felice , un'ora prima e non vedevo l'ora di tornare a casa per renderlo reale questo sogno ,invece ci casco sempre .è andata malissimo e mi sono ritrovata  seduta sotto un cielo di stelle e con una brezza inaspettata ad ascoltare il mio silenzio  con i suoi pensieri  e con un sorriso  inatteso sulle mie labbra  Devo smetterla con i sogni

Questa era la canzone meravigliosa che ascoltavo in macchina quella sera  . Can't Help Falling In Love

giovedì 27 luglio 2017

una notte d'incanto

Quasi la mezzanotte   ..
 una notte bellissima  ci sono ventisette gradi ma si sta bene ,un'  'incanto dove i pensieri volano. Salgo in macchina accendo e alla radio danno una canzone dolcissima, di quelle che non vorresti essere li seduta da sola... ma sola lo sono purtroppo e succede che  vorresti prendere l'autostrada e guidare per raggiungerlo  e svegliarti il mattino sullo  stesso cuscino .Non c'è nulla di peggio che addormentarsi su un lato solo e vedere il cuscino di fianco vuoto. Penso tante cose: una fra  tutte  è che non è importante addormentarsi insieme ,ma svegliarsi ed iniziare la giornata  pensando a quel qualcuno che magari ti spia ,ti osserva finchè ancora dormi. E svegliarti   così, con i suoi pensieri dolci addosso..Andrei a letto presto per una cosa così. sono incazzata da morire perchè non è giusto. Non è giusto lasciar  passare troppo tempo senza fare l'amore, senza i pensieri dolci senza qualcuno per cui valga la pena  di fare quel viaggio .


Immagine presa dal Web

Pensieri miei attorcigliati

 Penso che,
chi tiene a te (magari ti ama)  accetta anche i tuoi  momenti no, gli alti e bassi  della tua personalità  spesso sfaccettata ; anzi, prova a farli passare e a ristabilire la calma . Se una persona tiene davvero a te (o ti ama ) , questo lo sa, e se davvero sarà così  avrà da te il meglio che tu possa darle. Anche perche (con me ) ci vuole davvero poco . Come adesso.

 Solo che quella persona deve ancora nascere


martedì 25 luglio 2017

Un viaggio nell'Anima

.. sono giorni che stanno accadendo delle cose qui,  una  la più importante è che con Lisy ,mia figlia  si è instaurato un dialogo bellissimo ,una terapia di coppia che mi sta scavando dentro . Lei in questo momento è ancora in viaggio. sta visitando mete bellissime, tramonti mozzafiato e  posti incantevoli per l'anima. continua ad inviarmi messaggi fotografie  e pezzi di cielo .

Foto di Lisy
Io mi rivedo in lei , conosco questo spirito che io ho soffocato anni fa e che mi ha imprigionato  qui in ruoli che non mi sono mai appartenuti e che pian piano mi sto liberando. però suo padre non sa nulla di tutto ciò e mi chiedo se sia giusto..forse dovrei metterlo al corrente  di quello che sta vivendo la figlia ma.. sono incazzata perchè lui non si preoccupa mai ,non fa mai il primo passo. Lui è distante da noi da anni .  ma è sempre suo padre ed io forse dovrei metterlo al corrente..sono combattuta perchè  non si fa così
 e mi dispiacde  rompere le scatole con le mie lamentele  a persone amiche anche se lontane . Io pensavo e lo penso ancora  che sono abbastanza forte da ricoprire anche il suo ruolo, e  parare i colpi  che ogni tanto il destino beffardo mi riserva. ma non  stasera . perchè lei mi ha scritto delle cose importanti , e le foto che mi sta inviando sono molto significative. Mi chiedo:

è necessario andarsene per ritrovarsi?  mi sembra uno"scappare"  dalla vita che  come le ho detto è un viaggio a tappe ..diomiochesbiribigliodipensieri.

ecco cosa mi è arrivato poco fa sul telefonino..e il bello è che mi riconosco in queste righe, e l'avevo adocchiato anche io questo libro
mi da l'impressione che il messaggio più che a lei sia rivolto a me (noi)

foto di Lisy

"Un passo piú in là, un movimento ampio o breve. Andare via proprio in un certo momento. È allora che le cose cominciano ad accadere. Quando si schiude la porta della stanza dei giorni quotidiani e si va oltre l’incanto di un tempo immutabile, oltre la promessa beffarda che la vita può attendere ancora a lungo. Andare via. È allora che la vita sembra poter accadere in maniera piú decisa e repentina. Intensa e improvvisa".

Controvento  F. pace

quello che so di te

foto mia

Sei come quella nuvola che entra dalla mia finestra ogni giorno

lunedì 24 luglio 2017

Al ristorante,oggi

questa la devo scrivere perchè c'hò riso un sacco oggi e ancora non mi passa.
 Nel menù del giorno inseriscono un piatto unico ,una specialità locale ,bello caldo  data la temperatura scesa di dieci gradi . : "Verzine al pomodoro". Io nemmeno sapevo che esistessero ste cose qui, io le chiamo salsicette. Perchè a vederle lo erano . Ma la loro forma ricordava un pisello a riposo, addormentato  per intenderci  ma  non il vegetale, quello di un uomo con il buchino in mezzo semiaperto e la pretuberanza .Ecco, non so se mi sono spiegata.
Io non l'ho consigliato a nessuno perchè anche se sono turisti la maggior parte un pensierino lo facevano ,cavolo .
Ci mancava anche  questa

domenica 23 luglio 2017

Tu ,sei per me (....)

foto mia 
Mi piace viaggiare da sola in macchina . Era da tempo che non lo facevo ,solitamente per brevi distanze prendo il treno ma questa volta  dato che ho la macchinina nuova   mi sono detta" e perchè no" ..anche se ho il terrore delle code in autostrada anzi mi prende il panico  .Ed eccomi qui, di ritorno da Bolzano , dopo un fine settimana bellissimo un tramonto mozzafiato davanti a me e tanti pensieri  aggrovigliati come il solito. E succede che ripensi a quello che è successo ultimamente, alle incomprensioni con chi credevi una persona speciale invece tanto speciale non lo è da come  si è comportata ma...va bene, andiamo avanti) e ti vien voglia di rivederlo . L'ultima volta che ci siamo sentiti non è stato proprio bello anzi... una piccola deviazione  ed eccomi da lui. Rimango un pò seduta in macchina indecisa se scendere e suonare .." e se magari , mi vede e nemmeno mi apre? o mi dice l'ennesima cosa cattiva come l'ultima volta? ..beh, deciso, corro il rischio.  Ed eccolo , mi vede e un sorriso precede un nostro abbraccio, di quelli stritolanti che non aspettavano altro  che fondersi.. Si, in un nanosecondo ho scordato tutto quello che ci siamo detti perchè gli voglio bene. Lui è il mio fratellino. Quello bello buono e di cui ero gelosissima da piccola. quello dei segreti dei giochi sotto l'ombrellone al lago . Lui è quello malato , non sta bene e adesso che lo vedo  mi vien da piangere ma devo trattenermi perchè  gli credo . L'ultima volta mi ha detto che non gli rimaneva molto ,tempo due anni e la malattia se lo porterà via. ha il viso così scavato ed è così magro che ho paura che il mio abbraccio gli faccia male.

Diotiprego..tienilo ancora qui un pò ..ho ancora delle cose da fare con lui, e tante segreti da raccontargli. E poi io ho paura della morte in se, ho paura di vederlo dentro quella cosa marrone  fermo  che a detta di altri sembra dormire ma che non è vero perchè mio padre e patrizia non erano proprio in quella condizione. Io con lui  ho degli irrisolti ma ci vuole tempo. Gli devo dire che lo amo da sempre  che lo stimo che è un bravo papà un grande professionista e che non molli proprio ora  

 ....però alla fine siamo stati bene stasera, il gelato che ho portato ha sancito il nostro patto di fratellanza  e ci siamo fatti delle risate non da poco.

ecco il mio weeeek ennnd è stato bello anche se manca una cosa nella mia vita però , non dispero
Ora ho bisogno di far scendere tanta acqua tiepida e del profumo sul mio corpo e di  buttarmi a letto perchè sono stanchissimissima

sabato 22 luglio 2017

Non potevo mancare ,



 come ogni anno il mio  cuore è sempre qui,  dove nel corso degli anni  ho conosciuto degli artisti straordinari , ho appreso la loro arte e ne ho condiviso la mia. Uno scambio  unico che ha fatto di me una parte di quello che sono oggi e nonostante  io abbia deciso di  rivolgere la mia attenzione su altri progetti ,è qui che ritorno , è qui che respiro .
Per due settimane la città prende vita, si anima e la vita stessa ne prende corpo. Chiunque vi partecipa  si sente parte  , una manifestazione nazionale unica al mondo dove il tempo si ferma e provi delle emozioni meravigliose. Nel corso degli anni ho avuto l'onore di conoscere degli artisti di fama internazionale  pronti a dare se stessi con un umiltà  senza paragoni.
E adesso in questi due giorni  per me nulla esiste più ,solo questo

Nicoletta

venerdì 21 luglio 2017

Postdinotte

é tardi, e non riesco a dormire..è una notte strana, dove  raccolgo ricordi  a manciate. Non vorrei,almeno non a quest'ora  con questo silenzio assordante. perchè tutto viene ingigantito  e le cose  assumono un'impronta diversa.. L'anno che è passato è stato un anno in disordine.
È stato un anno complesso difficile ... fatto di
vestiti sparsi, libri ammucchiati ,  piatti da lavare, pensieri aggrovigliati,  canzoni, oggetti pesanti e cose leggere, tantissime voci, tantissimo silenzio.
 C'è un'immagine che esce da questo mucchietto La prendo tra le mani la guardo attentamente e la mente va, a quel pomeriggio tardi sulla terrazza di casa mia, con quel meraviglioso tramonto d'estate..dove le cose che so dovevano ancora venire ma di li a poco cambieranno per sempre il mio corso. In quell'attimo ho preso coscienza di quanto forte sono  lo devo dire con orgoglio : una persona speciale  .

il mio tramonto in quella terrazza 
ecco
 posso dire che è  una cartolina per il futuro.
cos', ho preso i macigni che mi portavo appresso e li ho lasciati cadere, uno a uno

 la leggerezza è una bella invenzione.



giovedì 20 luglio 2017

Le cose che so di me

Juliet nasce una notte  al buio con un temporalone da paura, tra lampi e tuoni..e quella notte  segnerà il suo destino perchè le nuvole e  i temporali saranno una costante nella sua vita  ..
Una bambina bionda e lentigginosa con una grande passione  nel cuore e nell'animo : la danza.
foto mia
 Il neoclassico per intenderci.E succede che per anni frequenta una scuola  rinomata con grossi sacrifici di mamma e papà e lì incontra l'amica della sua vita, una sorella e una compagna  di palcoscenico.E succede che un triste giorno la perde, lei  chiude gli occhi per sempre e con lei se va un pezzetto di vita: l'adolescenza  e la prima maternità. Loro due sempre insieme con i piccoli Edo e Lisa.
Juliet continuerà da sola ma  non è più come prima e si accorge  che la sua strada è cambiata e ci prova con l'insegnamento . Un'esperienza  bellissima e piena di soddisfazioni dove ha visto crescere degli allievi promettenti e scoraggiati altri .

Eccomi.  io sono Juliet. E dentro di me quella ragazzina c'è ancora, con Vivaldi nel cuore i capelli biondi gli occhi azzurri e qualche ruga in più.
A giugno ho terminato  (in via ufficiosa) la mia collaborazione con l'accademia  perchè   ho bisogno di voltare pagina, di crescere e di dimostrare a me stessa che l'obbiettivo mio personale non si ferma qui, tra la pece e ore estenuanti di sala prove. Certo la mia vita privata ne ha risentito parecchio ma oramai devo continuare il mio cammino, ho progetti sogni e tante di quelle cose da fare e da vedere che spero di riuscirci a breve. Ho scoperto che amo la natura incondizionatamente, e non voglio grandi cose per me , solo un pò di felicità, giusto una spruzzatina colorata ogni tanto.
foto mia
 Mi piace ridere, e la leggerezza dell'essere . In questi ultimi anni ho avuto a che fare con  persone di ogni tipo "esseri umani " li chiamo io e da tutti ho imparato qualcosa. E adesso ne cerco uno tutto per me, per  condividere  le mie cose i  momento belli e brutti e poi , non è facile perchè a questa età so cosa voglio ma anche cosa NON voglio. <sono diventata selettiva e non mi accontento più. Fortunatamente ho un gruppo di amiche che sono tutto un programma e mi stanno vicino sempre ,nella buona e nella cattiva sorte.
 E poi ho una gatta. Che non mi fila neanche di striscio e miagola amorevolmente solo quando ha fame e poi sparisce.

foto mia


(..continua..)

mercoledì 19 luglio 2017

Julietpensiero

è come un appuntamento al buio : entri in una stanza ,la luce è spenta, e non sai cosa succederà e con chi.


martedì 18 luglio 2017

Pensieri belli

I momenti d'attesa sono quelli che preferisco, sono la possibilità, un  pasticcio di nuvole dispettose che si rincorrono in un cielo in subbuglio, L'attimo prima di un bacio ,il preambolo, l'arcobaleno dopo il temporale estivo e quell'odore di bagnato.  Eh si,
mi trovo in un momento di puro privilegio. come la prima luce del mattino

Strada facendo

 E chi ti incontri di mattina presto  al lago ?
C'è la nonnina con il nipotino sul seggiolino della bici  che dice  : "el de combina una par colorrr-" mentre sotto sotto è contenta di averlo ogni mattina . C'è il
vecchietto sovrappeso che il medico gli ha consigliato una camminata veloce  tutte le mattine per sistemare il colesterolo e lui è ben contento di lasciare a casa la moglie brontolona. Ci sono le amiche pensionate che come ogni mattina  si ritrovano a spettegolare  su  quelli che non ci sono e a scambiarsi le ricette  di faccialibro
C'è quella che corre con il costume a fascia che non sarebbe proprio adatto alla corsa ma che così non si vedono'  segni delle spalline sull'abbronzatura.  Capita che incontri la  coppietta innamorata con il labrador al guinzaglio  che li sta strattonando senza ritegno  e che al suo posto  desidererebbero spingere un passeggino.  Ci sono quelli che strada facendo raccolgono bruscansi, fichi e susine selvatiche e  un vario tipo di erbe selvatiche e se le portano a casa soddisfatti
 ci sono i turnisti le studentesse,e quelle come me, che hanno a disposizione quell'oretta  di mattino presto e si incantano davanti a questa meraviglia

Ecco.. e adesso una bella doccia fresca e che inizi la giornata ,in attesa delle sospirate (mai come quest'anno) FERIE !!!!

al mio lahgetto

giovedì 13 luglio 2017

Dolce sentire (poesia)

immagine presa dal web

 "Faccio tutto ciò che posso
perché il mio amore
non ti disturbi,
ti guardo di nascosto,
ti sorrido quando non mi vedi.
Poso il mio sguardo
e la mia anima ovunque
vorrei posare i miei baci:
sui tuoi capelli,
sulla tua fronte,
sui tuoi occhi,
sulle tue labbra,
ovunque le carezze
abbiano libero accesso. "

Victor Hugo

martedì 11 luglio 2017

Quello che le donne (...)

Stasera l'ennesima delusione e stavolta il mio ottimismo ha subito un duro colpo. Cazzo  non puoi fare questo, non a me che sono  mesi che mi sto occupando di tutto, anche di te   , non ti prendi nessuna responsabilità
..ma si può fare così?
Non mi riesce nemmeno di piangere giusto per sfogarmi un pò  ,nemmeno quello. Hai fatto a pezzettini ciò   che ero riuscita a salvare nel mio cuore e nella testa  di quelli che credevo  anni felici per poi rendermi conto che felice lo ero solo io.
Adesso basta per davvero 
per favore vai via


domenica 9 luglio 2017

La felicità nelle piccole cose

Foto mia
...un'ultimo tuffo all'alba, nuotare in un fondale circondata da pesci , e poi ascoltare Venditti a lume di candela di fronte ad una pizza e Lucio Dalla  sulla scogliera con un aperitivo al tramonto. Un posto magico  abitato da persone ,ospitali generose  ,  con quei loro sorrisi meravigliosi. Si perchè sorridono sempre anche senza un motivo, e con i loro occhi sorridenti rivolti al mare ti raccontano di quest'isola in inverno ,del suo fascino  con i delfini accanto ,i fiori di corallo  le brioche al pistacchio e la granita alla mandorla. 
E poi  la Luna...
con quel suo riflesso sul mare, l'alba  che non ti fa respirare per quanto è bella . E la sabbia rosa.

foto mia

 Queste sono le sensazioni da provare una volta nella vta perchè in questi luoghi dimentichi  che giorno sia  e ti senti a posto ,così in quel preciso istante.
La natura è così ,senza filtri, pura come il rosa delle rocce che tocca il blu di un mare immenso ..e poi ritrovarsi  la sera  sulla scogliera ad  ammirare il sole che calando si unisce al mare per poi scomparire.

foto mia

questa è la felicità,
è l'esatto istante in cui ti rendi conto  della grandezza di ciò che ti circonda 
e le infinite possibilità che hai  per assaporarla


..la vita è così,a volte ti sorprende



#lampedusa


giovedì 6 luglio 2017

e poi succede ..

che riprendi un vecchio libro che avevi abbandonato
e tra le pagine ingiallite trovi una vecchia ricetta di papà..


io un po' ci credo a queste cose



#mimanchidamorire

mercoledì 5 luglio 2017

Le cose che so di Me (alcune)

Le cose che ci sono  ( e che mi vanno bene lo stesso)

La prima fra tutti e  che mi è sempre piaciuta è il colore dei miei occhi .Nessuno ce l'ha in famiglia  (quella mia d'0rigine),tutti con gli occhi scuri a parte  nonna Clorinda che in gioventù chiamano "la bionda" ,destino toccato anche a me per anni e anni.Un'altra cosuccia  è essere bassina, quaggiù si è sempre respirato meglio a parte qualche piccolo disagio tipo al supermercato  quando cerchi quella cosa che sta sull'ultimo scaffale  e non c'è nessuno lì vicino alto quel tanto che  basta per aiutarti ,tutto il resto può anche andare-
Ah! ecco..il culo. Si, ho un sedere che non è proprio il massimo  della coerenza con il resto del corpo anche se da anni mi stramazzo con gli squat  diciamo che ora mi son fatta una ragione e  va anche bene così.

E poi ci sono le cose lasciate, quelle che con gli anni si fanno più leggere  e impari a conviverci senza troppi pensieri e sacrifici  ,tipo le parole obbligate quando si ha voglia di silenzio o quella paura stupida che ti blocca per un qualcosa per lasciare il posto alla paura che fa reagire. la pazienza !! ..su questo ci sarebbe da scrverci un capitolo

e poi ci sarebbe un'altra piccola cosa ma la tengo per me perchè è in fase di sviluppo, così per scaramanzia


diomiochepensieridelcavolooggi

martedì 4 luglio 2017

Quel posto che "c'è"

Foto mia

...attimi di pace di cui avrei bisogno più spesso. magari qui, in questo paradiso a due passi .


Un posto dove poco più in là c'è disperazione, vittoria incredulità di avercela fatta. La consapevolezza  di avere ancora una vita davanti e un futuro in cui sperare.

Foto mia
questo è uno scatto mio personale,
un'alba magnifica in quel di Lampedusa


# emozioni




lunedì 3 luglio 2017

la mia paura più grande

è lasciarmi morire ,rinunciare 
Ci sta una soffitta nella mia anima, dove ho riposto una scatola con le cose incompiute, sono quelle che ho rimandato, quelle iniziate e mai portate a termine. Ci sono i ricordi i sensi di colpa e i sogni di una bambina bionda con le lentiggini che ha dovuto rinchiuderli troppo in fretta .
Però adesso ,quella  signorina lì ,ha iniziato a togliere la polvere  da quella soffitta e ci sono tante di quelle sorprese che non pensava nemmeno..
le sono rimaste poche certezze ,però è una faticaccia  perché i pericoli in questa soffitta sono molti, nessuno ci metteva piede da anni anzi, lei si era dimenticata di questa scatola colorata  e del suo contenuto

Io ho anche paura , è normale ?

domenica 2 luglio 2017

Una Domenica di Luglio

è una domenica mattina serena,tranquilla..a colazione con Serena che non vedevo da un pò, da quando  ci siamo trovate a Monaco due anni e mezzo fa in occasione della Shaustelle. é sempre la stessa, piena di energia e di idee che  puntualmente ti contagia, e così mi sono ritrovata con la promessa,anzi direi l'impegno di un workshop nella sua scuola  per i primi di Settembre a "scopo illustrativo" . Non c'è niente da fare, sa usare i suoi mezzi ,come tutti, e mi ha incastrato di nuovo la furbacchiona.

In questi ultimi giorni mi sento pù serena, è come mi fossi tolta una zavorra di dosso che mi trascinava sempre più in basso  e invece adesso non è proprio così  (..incrociamoledita...)

E poi, complice la bellissima giornata tiepida e gradevole ho gironzolato  dalle mie parti e mi sono persa tra le bellezze  che sai di averle sotto casa ma non trovi  mai il tempo materiale per guardarle con occhi diversi . L'ho fatto ieri pomeriggio ,lasciandomi guidare piacevolmente da quelle belle emozioni   e dai pensieri positivi che ho  ultimamente . Ecco, bisogna trovare il tempo anche per questo, un toccasana per l'anima, ed è stato  mooolto rilassante ,come le dolci note  qui sul Ponte Pietra alle tre del pomeriggio davanti allo spettacolo del Teatro Romano


Dolci note a ponte Pietra
 # iosonoperquestecosequi